sabato 6 dicembre 2014

Cantieri tra i prati di Lainate... quelli che restano

La dove c'era l'erba ora c'è....il solito cantiere". 
Quando le parole di questa di canzone smetteranno di essere attuali?
Fa specie dovere citare Celentano ancora dopo cinquantanni. Vuol dire che non sono stati sufficienti decenni di edificazione priva di visione generale per acquisire una sensibilità sostenibile nei confronti del territorio. 
Siamo ancora alla stessa visione superficiale di cinquantanni fa, ora però le conseguenze si fanno più pressanti e i margini di intervento sempre più ridotti. 

La mappa, tratta dal PGT di Lainate, evidenzia in verde i terreni ad ambito agricolo. L'area ad ovest è in buona parte occupata dal campo da golf e il resto, malgrado la propria destinazione agricola, verrà sacrificato per la realizzazione della viabilità di servizio al futuro centro commerciale, al nuovo casello autostradale e ai parcheggi di servizio a Expo. Possiamo dire che rimane ben poco da salvare?
Quando le parole di questa cavolo di canzone smetteranno di essere attuali?


















3 commenti:

  1. Marino Steffenini6 dicembre 2014 21:47

    Da Facebook:
    vuoi quella di Mina..Parole, parole, parole... e lo sapevan già...

    RispondiElimina
  2. Pierangelo Lombardi6 dicembre 2014 21:48

    Da facebook:
    Caro mio in 5 comuni solo un Sindaco ha dato l'OK per il centro commerciale più grande d'Europa, il secondo era una Commissaria al comune di Arese. Dov'erano i cittadini ? ma soprattutto il 25 di MAGGIO cosa hanno VOTATO. Lo sappiamo tutti come sono andate le votazioni, i cittadini di Lainate hanno legittimato tutto ciò che ha fatto l'amministrazione precedente, RIVOTANDOLA !!!! Questo è solo l’inizio . . . . ci sarà nelle vicinanze un parcheggio di 10.000 auto, provate a metterle in fila una dietro l’altra . . .

    RispondiElimina
  3. Cristina Poletti7 dicembre 2014 00:54

    Da Facebook:
    Che tristezza Io sono spaventata da questo mostro di cemento che sta prendendo vita

    RispondiElimina