martedì 9 giugno 2015

Canale Villoresi e cani in libertà

Dopo qualche tempo di pausa avremmo tanti articoli da postare, "cartoline" arrivate e segnalazioni di cittadini anche consegnate "verbalmente". Ma  visto il periodo riprendiamo con un argomento di "attualita". Il bel percorso sul villoresi e la modalità con cui usufruirne. Pubblichiamo quindi questa email arrivata ieri.

"Domenica mattina 7 giugno, come faccio spesso ultimamente, mi sono dedicato ad una corsettina sul Villoresi. Già alle 9.00 il canale era molto frequentato e subito mi è capitato di assistere all'ennesimo litigio tra una padrona di cane poco avveduta ed una passante che è stata quasi aggredita dal quadrupede. Inizialmente non ci ho dato peso ed ho tirato dritto ma poi ci ho riflettutto ed effettivamente è una scena che capita sempre più spesso. Se ci fate caso l'utilizzo del canale da parte dei cittadini negli ultimi anni è aumentata esponenzialmente, per fare sport, per una passeggiata ma anche come dorsale di collegamento tra le frazioni ed il centro di Lainate. Sono aumentati tantissimo anche i possessori di cani che l'utilizzano per far fare una sgambata ai loro amici a 4 zampe. Anche se la maggior parte rispettano la legge (che obbliga a mantenere il cane al gunzaglio non più lungo di 1,5mt e avere sempre con se la museruola in luogo pubblico) alcuni altri non se ne guardano e lasciano il cane libero di scorrazzare sull'alzaia. Premesso che personalemnte sarei per lasciare i cani in libertà, perchè spesso dimostrano di essere più intelligenti dei padroni e se non al guinzaglio i loro bisogni vanno a farli in un angolo mentre quando sono legati ad un "umano" che si attarda a parlare per ore sulla strada poi gli tocca farla li, la legge non ammette ignoranza e andrebbe rispettata. Ma a Lainate come possiamo pretendere che ciò avvenga se anche chi la dovrebbe conoscere e applicare si presta a questi comportamenti? Durante la mia corsetta tra tanti cani che scorrazzavano liberamente ce ne erano due neri, belli che inseguivano una pallina da tennis lanciata da chi....un consigliere comunale! Ma come e la legge? Bell'esempio per tutti. Ma dove vogliamo andare?
Ad ogni modo scrivo a voi ma anche e sopratutto in comune per chiedere che visto l'alto grado di utilizzo dell'alzaia, almeno nei mesi estivi che venga istituito un controllo da parte dei vigili urbani, magari con uno o due vigili che a turno si fanno il percorso in bicicletta e che facciano rispettare a tutti le leggi in vigore"

Che dire, rigiriamo la richiesta in comune e di seguito il link alla legge citata. Aspettiamo commenti.

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/09/06/13A07313/sg

4 commenti:

  1. Per favore che si cambi questa foto che mi sembra scelta unicamente per provocare ed esasperare un problema per cercare consensi.

    RispondiElimina
  2. Per favore invece di cambiare la foto ci fate sapere chi era il consigliere comunale che scorrazzava con i cani in libertà? Forse è più importante che una persona eletta per rappresentarci rispetti la legge piuttosto che soffermarsi su questi dettagli........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cambiamo la foto, chiediamo aree cani degne e attrezzate, aspettiamoci un po' di più tutti quanti. E occupiamoci anche di disciplinare ciclisti e sportivi: i miei cani al guinzaglio sono stati spesso sfiorati da personaggi in piena velocità. Ognuno ha i suoi torti. Il controllo sia più frequente e non focalizzato solo sul cani

      Elimina
  3. Troppi cani liberi senza guinzaglio sia lungo il canale Villoresi che i canali secondari. Oggi il mio cane al guinzaglio è stato attaccato da un cane libero senza proprietario al seguito, subito dopo un altro cane libero di scorrazzare ha fatto la stessa cosa ed il padrone sosteneva che aveva tutto il diritto di lasciare libero il cane dove bambini a piedi ed in bicicletta ad altri cani al guinzaglio affollavano il canale Villoresi e canaletti limitrofi. Sarebbe bello se ci fossero dei cartelli ad ogni ingresso che riportassero l'obbligo di tenere i propri cani al guinzaglio.

    RispondiElimina