mercoledì 4 maggio 2011

Ogni promessa è debito 2

Giorni fa un nostro conoscente ha voluto farci notare che ultimamente ci stiamo occupando troppo di biciclette e così facendo trascuriamo argomenti, a suo giudizio, ben più importanti.
Questa sua affermazione ci ha fatto sorgere un dubbio: e se al contrario non ne avessimo scritto abbastanza?
E se non fossimo riusciti ad esprimerci con sufficiente chiarezza?
E se non fossimo riusciti a spiegare bene quale importanza potrebbe avere per la nostra cittadina lo sviluppo di una mobilità ciclabile o comunque alternativa?

Ringraziamo il nostro conoscente per la sua preziosa osservazione e, per fargli dispetto, postiamo un nuovo articolo sull’argomento bicicletta.
Lo facciamo, oltre che per il piacere insito nel fare i dispetti, perché Lainate si sta avvicinando ad un appuntamento importante: a breve verrà adottato il P.G.T. e, parte qualche retorica enunciazioni di principio, non esiste al suo interno alcun progetto di insieme utile allo sviluppo di una mobilità sostenibile.
Ci viene il sospetto che al di là delle parole di circostanza l’amministrazione non abbia alcuna intenzione o possibilità o convenienza elettorale ad impegnarsi in questa direzione.
Probabilmente è considerata una questione non prioritaria, da affrontare in maniera estemporanea, inserendo uno spezzone di pista ciclabile qua e là ogni qualvolta, nell’ambito di una lottizzazione, se ne presenti l’occasione.
Ma una posizione del genere serve a poco perché porta alla realizzazione di opere inutili, anzi rischia di rivelarsi controproducente perché utilizza soldi della collettività senza fornire in cambio un reale beneficio.

Per questo motivo ci permettiamo, immodestamente, di ripresentare una proposta che avevamo già presentato in passato.
Questa proposta non ha altre pretese che quella di essere un suggerimento, uno stimolo affinché l'amministrazione appronti un documento (da allegare al P.g.t.) per lo sviluppo di una mobilità dolce sul nostro territorio ( come il sindaco Landonio aveva a noi in passato promesso).

Per il momento, in mancanza di un progetto comunale da poter commentare, ci limitiamo a documentare, tramite video, alcune difformità ciclabili che potrebbero trovare facile risoluzione se solo ce ne fosse la volontà politica: il mancato collegamento tra due tronconi di pista ciclabile,
la mancanza della segnaletica in prossimità degli attraversamenti e la mancanza di rastrelliere per biciclette là dove sarebbero più opportune..




Segnaliamo inoltre una meritoria iniziativa ciclabile organizzata a Lainate dall’associazione di ciclisti urbani Ciclopolis nell’ambito dell’iniziativa nazionale “Bimbimbici", "un'allegra pedalata in sicurezza lungo le vie cittadine e nel territorio urbano per promuovere la mobilità sostenibile e diffondere l'uso della bicicletta tra i giovani e giovanissimi".
Domenica 8 maggio · ore 10.00 ritrovo P.za Vittorio Emanuele a Lainate.

Il comune ha concesso il proprio patrocinio all’evento: l’interesse è apprezzabile, ben vengano gli appoggi da parte dell’amministrazione a iniziative di sensibilizzazione come queste, ma se a questi “appoggi” non fanno seguito scelte politiche forti queste iniziative rischiano di ridursi a folkloristici palliativi.

5 commenti:

  1. Marino Steffenini5 maggio 2011 21:34

    da Facebook:

    non commento più, sono stufo di buttare parole al vento! avevo proposto a suo tempo di effettuare pista ciclabile da ponte di san bernardino a viale Europa in viale italia nel lato civici disparI(non ci s ono) in attesa che venga fatto il sottopasso: lo spazio necessario dei 3 metri esiste... ma tant'è!!! nulla è trapelato da allora! Altresì proponevo da via Pogliano al lazzaretto (a fianco parco della Grancia) per levare quel degrado (.. e droga) che ora vi é...chiedevo di effettuare il continuo di ciclabile da via Roma a via repubblica seguendo il secondario tra le case...(oggi sarebbe utile visto il nuovo centro sportivo...) ma anche lì..

    RispondiElimina
  2. Elisabetta Airaghi10 maggio 2011 09:45

    Da Facebook:

    Concordo con il conoscente.anche perchè i ciclisti non utilizzano neppure le piste a loro destinate ma avanzano contromano con accanto piste deputate!!!PENSIAMO AI PERCORSI PEDONALI, LUNGO IL CANALE, MOLTO PIù UTILIZZATE DA FAMIGLIE E NON!!!!!

    RispondiElimina
  3. Davide Gasparinetti10 maggio 2011 09:46

    Da Facebook:

    Concordo con il conoscente...non sono solo le ciclabili il problema di Lainate. Perchè non parliamo degli assurdi posteggi a pagamento

    RispondiElimina
  4. A questo punto concordo anch'io, ma non con il conoscente e con i due commentatori che mi hanno preceduto. Concordo con il fatto che forse non si è scritto abbastanza e che bisogna farne tanta di strada per far comprendere l'importanza che può avere l'utilizzo della bicicletta per i brevi spostamenti quotidiani.
    Elisabetta ha ragione quando scrive che spesso i ciclisti non usano le ciclabili, ma nessuno dice che i ciclisti siano una categoria esente da fessi e da maleducati. Comunque le ciclabili lunghe 100 mt con ingresso e uscita a gomito sulla strada non solo non sono utili ma sono addirittura scomode ed è normale che non vengano usate.
    Il problema è che ci siamo abituati a considerare le strade della città territorio esclusivo delle automobili mentre pedoni e ciclisti sono confinati ai bordi e sui marciapiedi. Ci si abitua anche al peggio: a venire confinati nelle riserve indiane dei marciapiedi e a contendersi tra poveri (bici e pedoni) quel poco spazio residuo mentre intorno il traffico e l'inquinamento atmosferico e acustico è considerato normale e non modificabile.

    RispondiElimina
  5. Marino Steffenini12 maggio 2011 10:15

    Da Facebook:

    Dovreste recarvi a Vighignolo a veder la pista ciclabile eseguita fino a Baggio e fatta da un nostro concittadino...non si sono potute fare a Lainate perchè a mio avviso abbiamo chi predica contro silenziosamente e poi per il cadreghino dice di voler eseguire le ciclabili mettendo anche bastoni tra le ruote a chi vuol farle effettivamente senza dirlo (via Redipuglia insegna).
    ‎... e ancora andate a vedere come è stato chiuso il centro a Lazzate ...(giunta lega...Cesarino Monti sindaco, andate a vedere Chivasso,ss 11 chiusa per mercato, a Chiari strada ss 11 deviata per eseguire ciclabile in paese!
    Andate a Lodi a vedere lungo le campagne (noi si voleva valorizzare le campestri a lainate)
    L'altro ieri ho eseguito la ciclabile intitolata "camminando sull'acqua tra Badile e Gaggiano", tutta in mezzo ai campi, molto bella e ombro/solatia.. sbuca a Tainate!!! piccola frazione di Noviglio!!
    Bella la ciclabile della Valle Olona da Castellanza a Varese, bella la ciclabile del Toce da Domo a Verbania.. a Cusago esiste una bella realtà di ciclabile... bisognerebbe che i politici si dessero veramente da fare per arrivare a ciò e a lainate si può!!!!

    RispondiElimina