lunedì 15 dicembre 2014

La passeggiata nella terra di mezzo: la rotonda di Barbaiana

Dopo il confronto bici-auto di settimana scorsa abbiamo pensato di cimentarci in un nuovo esperimento. Questa volta a piedi. Partenza da piazza della Vittoria a Barbaiana per raggiungere il RhoCenter passando a fianco del Viridea. Con questo esperimento volevamo conoscere il tempo di percorrenza necessario a coprire tale distanza a piedi e a passo moderato.
Risultato: quindici minuti.
Due dei quali passati però a sperimentare uno sport estremamente pericoloso: la passeggiata senza rete nella terra di mezzo. L'attraversamento della rotonda di Barbaiana. Camminando tra una miriade di frammenti di paraurti, di fanali, di specchietti retrovisori, di mascherine frontali, polverizzata testimonianza degli innumerevoli incidenti che tra quel dedalo di incroci hanno avuto luogo. Quella rotonda dove è inutile per il pedone pretendere precedenze, non esistono marciapiedi, ne attraversamenti, ne spazi di sicurezza lungo il ciglio della strada. Non è un luogo per pedoni quello, tutto è stato pensato in funzione solo dell'automobile. E' necessario attendere la risacca dell'onda automobilistica per attraversare gli ostacoli.
Quella rotonda che finalmente, dopo centinaia di incidenti automobilistici, verrà riqualificata come deciso dal consiglio regionale della Lombardia che il 2 dicembre 2014 "ha approvato all'unanimità una mozione riguardo la riqualificazione della strada Statale del Sempione all'intersezione con la strada provinciale 229, la «rotonda maledetta» tra Rho, Lainate e Pogliano Milanese. L'opera risulta essere tecnicamente uno stralcio del progetto Anas «Sempione Bis», pensato per potenziare il collegamento stradale con Malpensa, per questo motivo non ci sarebbero problemi di copertura finanziaria".

Questo esperimento pedonale se da un lato ha risposto alla domanda sul tempo di percorrenza dall'altro ha generato una nuova serie di domande, alle quali solo l'amministrazione comunale può rispondere:
In vista della riqualificazione della rotonda che che futuro avranno gli sbocchi viabilistici di Barbaiana sul Sempione?
Questa riqualificazione prevederà un passaggio pedonale e ciclabile che permetta di scavalcare in sicurezza il groviglio di incroci della rotonda e di raggiungere il percorso ciclopedonale di Rho che dista in linea d'aria poche centinaia di metri?
Nel caso tale possibilità non fosse prevista l'amministrazione è intenzionata a pretenderla con decisione?






7 commenti:

  1. Marino Steffenini21 dicembre 2014 12:06

    da facebook:
    Del Sempione bis, se ne parlava molti anni fa...si diceva di interrarlo, partendo da via Biringhello, la stessa via sarebbe stata chius, eliminato l'attraversamento del Sempione e il relativo semafor,; tant'è che si notate e vi riocordate, sul sempione da Biringhello alla rotonda Barbaiana vi erano 3 distributori ..uno (quello in mezzo) non c'è più, perchè fu chiuso appositamente in virtù dell'interramento ...chi averebbe proseguitop per Pogliano, Nerviano..sarebbe rimasto in superficie, mentre chi avrebbe proseguito oltre sarebbe sceso nel tunnel che avrebbe effettuato una curva verso sinistra e Vanzago, dove la stessa sarbbe riemersa poco prima dell'Olona....altro particolare curioso...nel 1985 a una comferenza sui trasporti tenuta a Rho auditorium di via Meda.. presente Biscardini, si preannunciava che la MM1 avrebbe continuato da Pero verso Passiarana (allora l'ospedale era detto degli artisti -Mike, Pippo nazionale e altri furon ricoverati lì), averbbe atrtaversato Barbaiana sotto la via Roma e si sarebbe attestata in superficie laddove oggi abbiamo la viridea..che allora era un campo usato per fare motocross... .avrebbero effettuato anello ferroviario e fatta diventare automatica (senza manovratore come la mm3 a rogoredo)... siamo qua che attendiamo...

    RispondiElimina
  2. Da Facebbok:
    Oltre ai problemi che hai esposto e che conosco, purtroppo, molto bene in quanto abito nelle vicinanze del semaforo di via Roma, una cosa che ancora non ho capito è perchè non abbiano previsto un passaggio pedonale fra il Viridea e il percorso ciclo-pedonabile che porta a Rho. Ma forse questa cosa è da far presente al Comune di Rho.

    RispondiElimina
  3. Marino Steffenini21 dicembre 2014 12:11

    Da facebook:
    No, cara ara mis..quello è pertinenza dello stato in quanto il sempione è una strada statale... il passaggio pedonale è al semaforo di via roma verso fermata bus per Milano... la strada che va verso Vanzago, invece è una strada provinciale..quindi era pertinenza della provincia... la via roma è invece una strada del comune di lainatecome vedi è un bel casino! come fai a metterli d'accordo tutti?

    RispondiElimina
  4. Barbara Menegazzo21 dicembre 2014 12:12

    Da Facebook:
    Purtroppo la mozione presentata ed approvata è puramente "politica". Nel concreto, non si farà proprio nulla, in quanto la competenza del Sempione, nonchè della "rotonda" non è Regionale....
    Se può interessare, se ne è parlato con il diretto interessato su SEI DI RHO SE...e purtroppo non essendo di competenza regionale, la mozione non serve a nulla. Se poi si vuole essere...stuzzicare un pò, si potrebbe chiedere al buon Borghetti, cosa succede adesso, quale progetto verrà messo in atto, con quali soldi, chi fa cosa.....
    Aggiungo anche che, in occasione dell'evento organizzato sul tema a Rho, il 4 ottobre, si disse che il progetto famoso da mio euro, era fermo al CIPE (se ben ricordo). I sindaci (Rho, Lainate e Pogliano) si erano resi disponibili a valutare soluzioni immediate e molto economiche (spartitraffico, segnaletica, etc). Qualcosa è stato presentato dal M5S Rho subito dopo l'evento, ma ancora non sappiamo se e quando verrà preso in considerazione.

    RispondiElimina
  5. Barbara vuoi dirmi che si tratta di un atto privo di validita' pratica? Se fosse cosi' sarebbe una presa in giro non accettabile.

    RispondiElimina
  6. Carlo Borghetti26 dicembre 2014 13:59

    Da facebook:
    Il progetto definitivo per la riqualificazione della intersezione tra la SS33 e la SP229 deve essere sviluppato da ANAS, ente competente, d'intesa innanzitutto con la Regione: è importante che in questa fase, appena avviata, tutti possano esprimersi sulla soluzione migliore da adottare. Mi farò volentieri portavoce di queste istanze presso la Regione, in virtù della mia posizione istituzionale. Al momento il progetto prevede la soluzione su due livelli già nota al tempo della progettazione preliminare del Sempione Bis, per la quale sono disponibili, e sufficienti, i 42 milioni di euro rimasti. Personalmente ritengo questa soluzione troppo dispendiosa e troppo d'impatto per il territorio..

    RispondiElimina
  7. Ringraziamo il consigliere regionale Borghetti per l'attenzione, confidiamo nel fatto che le esigenze espresse in questo post vengano accolte da regione, anas, amministrazioni comunali interessate, dai vari schieramenti politici (sperando che non litighino per chi deve sventolare più in alto la propria bandiera) e sopratutto dai cittadini di Lainate e Rho

    RispondiElimina